Una sera del 1985 Jim Carrey, allora poco più che ventenne, stava guidando una vecchia Toyota lungo la Mulholland Drive a Los Angeles, a un certo punto si ferma proprio davanti alla celebre scritta “HOLLYWOOD”, prende il suo libretto degli assegni, ne compila uno e lo intesta a se stesso. Come cifra scrive 10 milioni di dollari e come causale scrive «per meriti artistici da incassare il giorno del ringraziamento del 1995». Passano gli anni, l’assegno si deteriora, ma Jim Carrey non smette mai di crederci e alla fine realizza il suo obiettivo e diventa uno degli attori americani più pagati di tutti i tempi. Quando ti metti in proprio la determinazione conta moltissimo. È importante essere in grado di visualizzare il tuo obiettivo. Perché se lo vedi, anche solo scritto su un pezzo di carta, e non smetti mai di crederci sarà molto più facile raggiungerlo.

“Ho infranto il muro dell’arte con disciplina da militare.”

— S. Dalì

Strumenti per seguire il proprio piano.

Il modo migliore per seguire il tuo piano è quello di scomporlo in obiettivi più piccoli (e più raggiungibili) e fare una ToDo List delle attività da completare. Tra gli strumenti che puoi usare per organizzare al meglio il tuo lavoro, puoi provare:

  • Un software per la gestione degli appuntamenti come Genbook.
  • Una piattaforma di ToDo List condivisa come Trello.
  • Uno strumento per organizzare gli incontri come Calendly.
  • Un calendario pratico e condivisibile come Google Calendar.
  • Una ToDo List digitale come Todoist oppure TeuxDeux.